lunedì 29 novembre 2010

Dolce alla lavanda




Rimaniamo sempre in tema di dolci..che lasciano nel cuore un po' la domenica appena passata.. e ci rallegrano anche di lunedì.. magari mentre di fronte al fuoco scoppientante ci si rilassa dopo un estenuante giornata di lavoro..


La ricetta è molto profumata e ha un piacevolissimo contrasto tra morbido e croccante..

4 uova
250 gr zucchero + 2 cucchiai
125 gr farina
125 gr di fecola
100 gr di burro
1/2 bustina di lievito
100 ml di latte
una decina di nocciole intere
30 gr di granella di nocciole
fiori di lavanda

Sbattere le uova con lo zucchero e aggiungere il burro ammorbidito a temperatura ambiente e il latte.
Aggiungere le farine setacciate con il lievito le nocciole intere e i fiori di lavanda. Disporre su una teglia da plum-cake imburrata e cospargere la superficie con la granella di nocciole e i due cucchiai di zucchero. Infornare per 40 minutia 180°C.

martedì 23 novembre 2010

Torta di castagne pere e cioccolato


Questa ricetta me l'ha passata la mia mamma ... è un'estrapolazione di un
- l'ho sentita dire..
-mi sembra che le dosi siano...
-ora la provo...
non l'avesse detto.. l'ho battuta nel tempo e domenica l'ho fatta in anteprima.. e a tempo record scrivo questo post per accontentare la mia cara amica Dany!!!


Non ho resistito.. mi intrippava l'idea della frolla alla farina di castagne.. e pere e cioccolata..penso sia veramente un abbinamento irresistibile..
Risultato veramente soddisfacente.. e mangiata il giorno dopo anche meglio!!!

2 uova
150 gr di burro
150 gr di zucchero
150 gr di farina
150 gr di farina di castagne
2 pere di medie dimensioni
4 quadrettoni di cioccolata fondente


Mescolare le due farine e formare una fontana aggiungere lo zucchero e le uova e iniziare a sbatterle, tagliare il burro a cubetti e unirlo agli altri ingredienti.
Impastare e lasciare riposare per un paio d'ore in frigo.
Nel frattempo preparare gli ingredienti per la farcitura tagliando le pere a cubetti e il cioccolato a coltello ( si potrebbe anche fondere a bagnomaria ;0).
Dividere la pasta in due parti e stenderle ottenendo due dischi. Disporre i primo in una pirofila imburrata e aggiungere la farcitura. Chiudere con l'altro disco e sigillare bene. Infornare per 35 minuti a 180°C.

lunedì 22 novembre 2010

Finocchi e finocchiona



Quando in ritardo ho letto dell'iniziativa lanciata dal blog di Norma e quello di Gaia ho pensato la ricetta non può essere che questa...semplice ma deliziosa... e poi un abbinamento perfetto direi!!!
Per avere rispetto bisogna per prima cosa rispettare.
1 finocchio
2 fette di finochiona
olio evo
sale e pepe

La ricetta è semplicissima... stufate i finocchi tagliati a pezzettini in olio per un quarto d'ora circa senza aggiungere acqua eventulamente solo coprendo il tegame, in modo che risultino cotti ma ancora leggermente croccanti. Aggiungere sale e pepe e lasciare riposare.


Una volta raffreddati aggiungere un paio di fette di finocchiona tagliate a dadini.

Servire come stuzzicante antipasto ;-I

Con questo post partecipo a "Metti un finocchio a cena" Buon appetito, Mr. B.
BLOG UNITI CONTRO L'OMOFOBIA.


domenica 21 novembre 2010

Due cuoricini..



Erano lì che aspettavano solo di essere pubblicati.. la ricetta è qua.. pubblicata lo scorso anno... con un piccolo tocco di nuovo aggiungere dei semi di cardamomo pestati nel mortaio e sformati a cuore con gli stampini in silicone per ghiaccio from ikea...la cotogna con il cardamomo vanno proprio a nozze come questi due cuoricini..

mercoledì 17 novembre 2010

Muffin al cavolo e curry






Li ho preparati un sacco di volte.. e ora che è tornato il tempo dei cavoli.. non riuscivo più a trovare la ricetta... tra i mille siti... sfoglia di qua spulcia di la eppure mi sembrava di ricordarmi e invece no ci ho messo un'intera serata.. e alla fine una finestrina si è aperta nella mia labilissima memoria... era il libro del cavoletto no non questo e nemmeno quest'altro lo avevo scovato in libreria tempo fa...easyfinger.. Questi muffin mi piacciono un sacco perché sono così morbidosi e il contrasto con la granella di nocciole mi sembra azzeccatissima... e poi a favore di chi non piace il cavolo posso dire che non risulta essere predominante... diciamo che è solo un grande aiuto a renderli morbidi morbidi...
Nelle innumerevoli volte che l'ho preparata.. (lo scorso anno ci avevo preso la fissa...) ho fatto anche altre varianti tipo emmental al posto del pecorino un pizzico di paprika parmigiano etc etc...io però ve la riporto come da manuale e poi a voi la fantasia...

180 gr di farina
3 uova
10 cl di latte
10 cl di olio di noci (io ho messo quello di semi)
60 gr di pecorino toscano
120 gr di cavolfiore
2 cucchiai di nocciole (io ho usato la granella)
1 cucchiaio di lievito in polvere per torte salate
1 cucchiaio di curry
sale e pepe

Lessare il cavolo in acqua salata, Sbattere le uova con il latte e l'olio incorporare il formaggio le le cimette di cavolo spolverate con il curry, alla fine aggiungere la farina con il lievito setacciato, imburrare una teglia da muffin e cospargere la superficie con la granella di nocciole..
Infornare a 180 per una ventina di minuti.



lunedì 15 novembre 2010

Caserecce ai broccoli








Questa ricetta ha fatto leccare i baffi a mia figlia...certo è una buongustaia.. e chi la conosce lo sa proprio bene... ed è un piacere cucinare per lei..e anche una pasta fatta al volo può essere un momento di gioia!!;-)

1 broccolo
3 cucchiai di gorgonzola
6-7 noci
1 spicchio di aglio in camicia
olio evo
sale-pepe

400 gr di caserecce


Lessare il broccolo senza buttare l'acqua di cottura.
Su una padella fare scaldare l'olio e aggiungere l'aglio in camicia leggermente schiacciato, unire i broccoli passati con i rebbi della forchetta lasciare insaporire per 5 minuti. Aggiungere le noci e il gorgonzola.
Lessare la pasta nella stessa acqua di cottura dei broccoli e saltarla con il condimento appena preparato.

sabato 13 novembre 2010

Torta delle rose



Non che non mi sia accorta della mia personale latitanza... ci mancherebbe!! Ma quando ho letto sul blog di Rita... ultimo post pubblicato 8 mesi fa mi è presa veramente l'angoscia!!!! Sarò sempre in grado di accedere al blog?? poi entro digito la password.. la password si dai come.. me la sono dimenticata??? ci penso un attimo provo e si si connette!!!! wow primo tentativo riuscito... dai allora ci posso provare...mi sono persa in questi mesi... ho tralasciato questo mondo entrando in letargo e riscoprendo le piccole cose che avevo lasciato anni fa.. ora vediamo di far coincidere tutto di nuovo...e riniziare a spulciare qua e la nei tanti blog e ritrovare lo spunto... provare imbrattare e sperimentare di nuovo per la felicità della tribu' che vive con me!

Questa ricetta viene da un corsoalle Tamerici al quale ho partecipato a marzo...con un piccolo consiglio.. quello di diminuire il quantitativo di burro pomata da spalmare all'interno...

per il lievitino
50 gr di lievito fresco
100 gr di farina
50 gr di latte tiepido

impasto
500 gr di farina
80 gr di zucchero
50gr di burro
4 uova
2 tuorli
1 pizzico di sale

farcitura
200 gr di burro morbido
200 gr di zucchero

Preparare il lievitino sciogliendo il lievito nel latte impastarlo assieme alla farina e lasciarlo riposare per un ora coperto al riparo da correnti.

Nel frattempo formare una fontana con la farina e al centro mettere le uova e i tuorli lo zucchero e il sale, mescolare e aggiungere il burro. incorporare la farina un poco alla volta e impastare bene per qualche minuto.

Unire il lievitino all'impasto con le uova stendendo quest'ultimo a rettangolo con il mattarello e mettendo al centro l'impasto con il lievito. Chiudere il rettangolo a pacchetto e unire i due impasti fino a che non ci saranno differenze di colore.

Far riposare un altra ora fino al raddopio del volume.

Intanto unire il burro e lo zucchero per ottenere il burro pomata.
Io consiglio di ridurre la dose dei due ingredienti a 120 gr l'uno.

Prendere l'impasto e formare un rettangolo di circa 4 cm per 60. stendere il burro pomata e arrotolare dal lato più lungo
tagliare dei tronchetti di circa 7 cm cercando di chiuderli nel fondo disporli in una teglia circolare ben distanziati.

Far lievitare ancora una mezz'oretta e infornare a 180° per 30-40 minuti. Se si dovesse scurire troppo in superficie coprire con carta da forno durante la cottura.