domenica 20 dicembre 2009

Biscotti di panpepato (Pepparkarkor)





Lascio solo una foto e un link ala ricetta dal blog di Sigrid... ho fatto per la prima volta qualche anno fa questi biscotti... e da allora rappresentano il Natale... forse perché ricordano la magica atmosfera nordica che ritrovi all'ikea anche in Agosto con 40° all'ombra...e visto che oggi qua il termometro è sceso a -11°.. mi sembrano stra-adatti!!la ricetta la trovate qui!!!



giovedì 17 dicembre 2009

Biscotti biscotti e ancora biscotti!!!



Qua sta nevicando da ieri sera.. tutto è bianco ed ovattato intorno... la giornata giusta per iniziare a sfornare quel quantitativo di biscotti che mi sono prefissata.. e poi impacchetta infiocchetta spedisci.. ops ma arriveranno mai per la data prestabilita?? Forse sono in ritardo ma si sa un pacchetto soffice e profumato può anche arrivare in ritardo è sempre ben accetto!!!

Eccoli qui dei biscottini-sprint la ricetta è di Letizia Nucciotti... una persona con le stelline che brillano dentro gli occhi.. capace di emozionare ed emozionarsi attraverso i suoi racconti.

Sono stata alla presentazione dei suoi libri, la settimana scorsa e ci ha deliziato durante la chiacchierata con questi biscottini...

ricetta base:

500 gr di farina
100 gr di burro
200 gr di zucchero
1/2 bicchiere di olio di semi
1 bicchiere di vinsanto
1 bustina di lievito

personalizzati con :

100 gr di mandorle
80 gr di cioccolato in gocce

Setacciare la farina con il lievito aggiungere il burro fuso l'olio il vinsanto e lo zucchero.

Amalgamare bene, verrà un impasto sbriciolato. Aggiungere a piacere frutta secca, cioccolato uvetta. Impastare ancora e formare delle palline con le mani da sciacciare un po' sopra. Infornare a 180 °C per una quindicina di minuti.
Si possono personalizzare a piacere, questa la versione con mandorle e gocce di cioccolato, ma sono ottimi anche con pinoli buccia d'arancia essiccata e grattugiata.

venerdì 11 dicembre 2009

Castello di ghiaccio (almeno sembra!!!)








Oggi ricetta non ricetta... oddio volendo si può mangiare... ma se non volete far salire la vostra glicemia alle stelle stiamo un po' a riguardo.. eventualmente usaltelo come zucchero per il caffè!







E' un idea semplice ma con il risultato garantito... è un bellissimo centrotavola che può tranquillamente essere preparato con largo anticipo visto che rimane intatto per molto tempo.








E quindi si apra la danza della fantasia... qui è stato realizzato un castello e poi decorato con dei biscottini di ginger bread.


un paio di confezioni di zucchero in zollette
qualche cucchiaio di zucchero
qualche cucchiaio di acqua


1 foglio di carta da forno


lumini

Far sciogliere l'acuqua con lo zucchero e mantenere a temperatura di fusione. Incollare i mattoncini del castello con questo zucchero sopra un foglio di carta da forno adagiato su di un vassoio in modo da renderlo facilmente spostabile. Inserire nelle torri del castello i lumini.

martedì 8 dicembre 2009

8 Dicembre....




Quest'anno ci siamo alzati tutti assieme... e in questo giorno in cui tra letterine per babbo Natale presepe e albero tutto sembra voler far sfiorare la festa con un dito... tutti qua erano eccitati...in questi giorni abbiamo preparato gli addobbi e accanto al solito albero ho pensato di farne uno nuovo mini fatto di palline rosse... e creato apposta per quelle case dove di spazio non ce né....è ispirato alla stella di Natale che verrà donata e servita come antipasto durante il pranzo del 25.

Mi piace un sacco servirla durante le feste... o semplicemente regalarla... per consumarla tutti
assieme.

300 gr di farina 00
300 gr di semola rimacinata
1 cubetto di lievito di birra
3 cucchiai di olio evo + 2 cucchiai per spennellare
Sale
200 ml di acqua tiepida
200 ml di latte
1 cucchiaio di zucchero
1 pizzico di sale grosso

Mescolare le due farine con il sale e tre cucchiai di olio evo. Sciogliere il lievito in 200 ml di acqua tiepida assieme al cucchiaio di zucchero.
Aggiungere il liquido alle farine e mescolare assieme al latte fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Far lievitare in luogo riparato per un ora circa. Nel frattempo disegnare la forma desiderata nella carta da forno. Rimpastare il tutto e formare delle palline gradi come una noce. Disporre le palline nel lato non disegnato della carta da forno fino ad ottenere la forma voluta. Spennellare la stella con un emulsione preparata con 2 cucchiai di olio 1 di acqua tiepida e un pizzico abbondante di sale grosso. Far riposare coperto per circa 30 minuti.
Infornare a 200°C per una mezz’oretta.
Questo è un dono per il pranzo di natale, ottimo se accompagnato da un buon salume.


giovedì 3 dicembre 2009

Cantucci al caffè







A chi non piacerebbe trovare nel pacchettino di Natale.. anche come semplice accompagnamento un pacchettino di profumatissimi biscotti home-made??


Si sa i biscotti per eccellenza sono a Natale più che in altri momenti dell'anno richiamati...tutti perfetti per essere infiocchettati o inseriti in bellissime scatole di latta.... Quest'anno io ho preparato una triade di cantucci e questa sono la prima versione.. nera nera e molto aromatica.

3 uova
450 gr di farina
230 gr di zucchero di canna scuro
80 gr di uvetta sultanina
100 gr di mandorle
80 gr di cioccolato a gocce
70 gr di burro
2 tazzine di caffè
2 cucchiai di lievito per dolci
3 cucchiai di caffè liofilizzato

Far rinvenire l’uvetta in acqua tiepida per una ventina di minuti. Nel frattempo far restringere il caffè insieme ad un cucchiaino di zucchero e lasciare raffreddare.
Sbattere le uova con lo zucchero e il burro a temperatura ambiente e il caffè ristretto.
Aggiungere la farina con il lievito settacciato il caffè liofilizzato l’uvetta strizzata le mandorle e le gocciole di cioccolato.
Amalgamare bene tutti gli ingredienti e formare dei panetti su carta da forno di 4 cm di larghezza e uno di spessore.
Cuocere per una ventina di minuti, tagliarli e infornare per la doratura altri 5.

martedì 1 dicembre 2009

Dicembre è arrivato!



Manca meno di un mese a Natale ...la neve manca ancora...
ma le idee iniziano a fioccare...a breve qualche spunto da
mettere sotto l'albero!