martedì 28 aprile 2009

Asparagi in pieno stile

"LEEMANN"




Sono stata veramente ripetitiva in quest'ultimo periodo... gli asparagi sono stati quasi un ossessione.... ma che bella ossessione commenterei io... ma via sono quasi agli sgoccioli delle me ricette... e mentalmente sono già passata alla verdura di stagione successiva....

Ho provato questa composizione veramente particolare sopratutto nell'unione delle consistenze e dei sapori del libro Joia di Leemann.

Li ho trovati così irresistibili che sono stati fatti fuori prima di arrivare in tavola... anche se la loro forma mi sembra cosi carina che mi sembrano adatti da presentare anche come antipasto per una cena leggera.

La ricetta originale prevedeva l'alternanza di asparagi bianche con quelli verdi. Io non sono una grande amante dei bianchi e l'ho rivisitata utilizzando solo i miei preferiti....

Calcolo a testa circa:

13 asparagi
2 cucchiai di parmigiano reggiano
1 cucchiaio di granella di nocciole
1 cucchiaino di olio extravergine di oliva

Pulire gli asparagi e tagliare l'estremità più dura in modo da pareggiarne la lunghezza. Lessare gli asparagi al vapore (io ho usato il cestello di bambù). Disporre in una pirofila leggermente imburrata i primi 5 asparagi cospargere con un po' di grana e delle noccioline, disporre a torretta gli altri strati ripetendo gli ingredienti in modo da ottenere una piramide. Irrorare con l'olio di oliva e infornare per una decina di minuti a 180°C.

5 commenti:

  1. a me gli asparagi in questo modo piacciono moltissimo. Quel granulosetto delle nocciole stuzzica il palato. Ho visto degli asparagi bianchi bellissimi qui a Berlin, magari...

    RispondiElimina
  2. Deve essere formidabile il gioco e/o contrasto di consistenze di questa ricetta ;-)
    Anch'io non sarei stata in grado di resitere ...

    RispondiElimina
  3. anche io sono un fan di leeman e troco che le noccioline diano un gusto particolare agli asparagi

    RispondiElimina
  4. amo gli asparagi e adoro Leemann. che dire di più?
    grazie della tua visita!

    RispondiElimina
  5. come saprai bene nn ho niente da obiettare ai periodi monotematici,anche io ci vado giù pesante! bella questa idea, da provare sicuramente!

    RispondiElimina