martedì 10 febbraio 2009

Storia di un pan brioche...

che non sapeva cosa fare da grande...

















Domenica pomeriggio....voglia di fare una ricetta di uno dei tre libri di Cristine Ferber che ho ricevuto in prestito mesi fa e che per mancanza di tempo a fatica ho sfogliato... si dico a fatica e in genere questo non accade mai in casa per dei libri e in particolare se sono di cucina... ma il problema è che sono in francese ehhhh... aihmè ne io ne la mia dolce metà spiccichiamo parola...e quindi la sera quando a letto cade la palpebra ci ho provato svariate volte.... vocablarietto da turista disperata in mano.... e libro nell'altra ho provato ma il sonno e la difficoltà a trovare parole riagganciare frasie etc etc etc ha bruciato vani tentativi... ma domenica mattina all'appareza è stato diverso....inizio a leggere e provo interpretare e come per magia i discorsi filano tutto ha un senso e decido di preparare la base brioches... nell'alltesa che lieviti mi metto a leggere una ricetta che ne prevede l'utilizo e il gioco è fatto.....all'apparenza... quando vado a leggere la ricetta che mi ispirava è come se la vista si fosse annebbiata... è come se io e il francese fossimo tornati al nostro vecchio astio.... con la santa pazienza io e mio marito cerchiamo sui internet ... e dopo poco ci accorgiamo che non c'è niente da fare non abbiamo gli ingredienti giusti in casa..... che fare del bel kg di pasta che nel frattempo lievita bellina bellina dentro la ciotola del ka???

Idea.... si dai... Comida de Mama ha pubblicato proprio ultimamente una bella ricetta che prevede l'utilizzo di una pasta simile.... si dai ce la possiamo fare e riuscire ad avere qualcosa di decente da mangiare per la merenda.....

così è stato...

100+400 gr di farina
25 gr di lievito fresco
25 gr di zucchero semolato
140 gr di burro a temperatura ambiente
1 uovo
250 gr di latte intero
7 gr di sale

6cucchiai di confettura di mirtilli

Sciogliere il lievito nel latte e aggiungere i 100 gr di farina e lo zucchero. Lasciare riposare a temperatura ambiente per una quindicina di minuti.
Amalgamare la rimanente farina co il sale l'uovo e aggiungere il composto d lievito impastare energicamente e aggiungere il burro tagliato a pezzettini. Lavorare l'impasto fino a quando il burro non risulti perfettamente amalgamato e la pasta sia liscia.

Lasciare riposare per circa un'oretta in luogo riparato.
Una volta raddoppiata di volume dividere l'impato in 4 parti e stendere con il mattarello in modo da ottenere dei rettangoli spessi cira mezzo cm.
Stendere quindi la confettura su ciascun rettangolo e poi arrotolarli su se stessi.
Incidere con un coltello appuntito la superficie del rotolo in modo da creare due cordoni da intrecciare l'uno sull'altro, infornare per una mezz'oretta a 180°C.

Spolverare con zucchero velo.

9 commenti:

  1. facciamo così: tu lo presti a me e io te lo traduco tutto!! ;-)
    acc... se poi guardo il risultato di questo francese mancato... mi sa che non ti conviene!! bello, bello assai questo pan brioche!

    RispondiElimina
  2. @eveline non sarebbe poi male... peccato che prima o poi i libri li devo pure rendere....
    magari prima o poi quando arriverò in toscana qualche incontro più ravvicinato si potrà pure organizzare.... con lezioni di francese connesse... io un idea per il futuro ce l'ho già.... prima o poi la realizzo...

    RispondiElimina
  3. @nathalia e sopratutto è anche facile....
    slurp....

    RispondiElimina
  4. Avevo notato anch'io la ricetta di Comida, ma non mi ero accorta che c'era così poco zucchero. perciò va benone anche per noi. Grazie di averla ripescata. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. @babuska la ricetta di comida ne prevede 100 gr... ma ti assicuro che viene molto bene anche così....;-))

    RispondiElimina
  6. Vale ho provato il tuo pan brioche ed è uscito un capolavoro...i lievitati poi sono la mia passione! Vedere come l'impasto lievita con il passare del tempo è una soddisfazione unica in cucina! Quindi viva il lievito di birra...non vedo l'ora che mia figlia sia grande per poterle prepare come merenda o colazione questa delizia!Complimenti! baci baci sabry

    RispondiElimina
  7. Sabry visto che ho avuto l'onore di assaggiare tante tue delizie credo che non avrai problemi.... a presto Vale

    RispondiElimina